Hamatocactus bicolor

(Terán & Berland.) I.M.Johnst. (1924)
Le foto dei cactofili
  Data Autore FN Foto
vedi 06-2014 Lakota  2
vedi 12-2013 Lakota  1
vedi 06-2013 Lakota   3

Specie riferibile a

Thelocactus setispinus (Engelm.) E.F. Anderson (1987) (*)

Sinonimi

Filogenetici

= Thelocactus setispinus v. cachetianus (Labour.) Pilbeam (1996) = Thelocactus setispinus v. mierensis (K. Schum.) Pilbeam (1996) = Echinocactus setispinus v. mierensis K. Schum. (1898) = Echinocactus setispinus v. cachetianus Labour. (1853) = Thelocactus setispinus (Engelm.) E.F. Anderson (1987) (*) = Ferocactus setispinus (Engelmann) L.D.Benson (1969) = Hamatocactus setispinus (Engelmann) Britton & Rose (1922) = Echinocactus setispinus Engelmann (1845) = Thelocactus setispinus v. hamatus (Muehlenpf.) Pilbeam (1996) = Hamatocactus setispinus v. hamatus (Muehlenpf.) Borg (1937) = Echinocactus setispinus v. hamatus (Muehlenpf.) Engelm. (1850) = Echinocactus hamatus Muehlenpf. (1848) = Echinocactus setispinus v. setaceus Engelm. (1850) = Thelocactus setispinus v. muehlenpfordtii (Fennel) Pilbeam (1996) = Echinocactus muehlenpfordtii Fennel (1847)

Nomenclatura

Fonte : The International Plant Names Index (2012)
Nome completo : Cactaceae Hamatocactus bicolor (Terán & Berland.) I.M.Johnst.

Indice GRAY

Identificativo GRAY 117163-2 versione 1.4

Bibliografia

Pubblicazione Contr. Gray Herb. 70: 88. 1924
Autore I.M.Johnst.
Anno 1924
Argomento della citazione comb. nov.

Classificazione

Categoria tassonomica Specie
Basionimo Cactaceae Cactus bicolor Terán & Berland.
Sinonimo Cactaceae Cactus bicolor Terán & Berland.
Ibrido No


Note cactofile su Hamatocactus bicolor

di Lakota

Hamatocactus setispinus Ŕ il nome piu antico e mai reso nullo, quindi ha la prevalenza su tutti gli altri nomi che si sono susseguiti.
Anche botanici esperti come Johnston (1924) Benson (1982), Bravo - Hollis & Sanchez Majoradae (1991) Eggli (2005) proposero che a queste piante che molti amanti di cactaceae chiamavano H. setispinus, sarebbe stato preferibile attribuire loro il nome di H. bicolor.

Come vedi la storia tassonomica di questa pianta Ŕ lunga e travagliata.

La versione a stampa (1832) della descrizione della pianta, fatta da TherÓn e Berlandier che descrivono la pianta come Cactus bicolor Ŕ custodita negli archivi dello Smithsonian institution che custodiscono pure il manoscritto originale.

Engelmann nel 1845 la descrive come Echinocactus setispinus.

Saltiamo un centinaio di anni in cui il nome a fasi alterne continua a cambiare e a riproporsi con i vari botanici che si sono succeduti, fino ad arrivare nel 1924, quando a Johnston capita tra le mani un documento scritto da Berlandier e in base a questo documento capisce che quando si parla di Cactus bicolor (TherÓn & Berlandier) ci si pu˛ solo riferire a Echinocactus setispinus (Engelmann).
Valutando questa ed altre circostanze e prendendo in considerazione il genere Hamatocactus, costituito nel frattempo da Britton & Rose, Johnston ricombina la specie come Hamatocactus bicolor (TherÓ & Berlandier ) Johnston.
Ovviamente la storia Ŕ molto pi¨ lunga e comprende anche negazioni e riammissioni fino ai giorni nostri, ma il dato di fatto Ŕ che se un nome non viene reso nullo dall'organismo internazionale di nomenclatura botanica Ŕ tutt'ora valido e se questo nome oltretutto Ŕ il pi¨ vecchio ha prevalenza su tutti gli altri.
Sarebbe bello leggere tutto l'articolo che ho segnalato e da cui ho tratto tutte queste informazioni e i siti da me segnalati sopra :)

Altre specie del genere hamatocactus

Bicolor Setispinus Setispinus v. brevispinus Setispinus v. hamatus Setispinus v. setaceus