Ferocactus lindsayi

Bravo (1996)

Le foto dei cactofili

  Data Autore FN Foto
vedi 04-2009 Anonymous   1

Note cactofile su Ferocactus lindsayi

di Anonymous

FEROCACTUS LINDSAYI

Questa specie è vista raramente in coltivazione, dato che i semi non sono
facili da trovare. Questo non deve stupire dato che cresce in una delle
più remote zone del Messico, Michoacan.
Il corpo blu-verde e le spine bellissime di questa pianta aggiungono
sicuramente pregio ad una collezione di Ferocactus.
Non sopporta le basse temperature, che mettono a rischio la sua
sopravvivenza, una temperatura minima 10 gradi è necessaria per
assicurare la buona salute della pianta.
Le piante viste in coltivazione nel Cante Botanic Garden, in San Miguel
Allende, Guanajuato, hanno fiori giallo brillante simili a ranuncoli su corpi
alti circa 25cm.

(Ora il racconto di un viaggio degli autori del libro Ferocactus)
Noi abbiamo visitato la parte sud dello stato del Michoacan nell'autunno
2003 per vedere questa specie rara nelle nostre coltivazioni.
Quando stavamo viaggiando attraverso il Canyon di Infiernillo la strada
aveva una barriera che indicava che non potevamo procedere oltre.
Dopo aver chiesto informazioni alla popolazione locale scoprimmo che
un ponte era crollato, ma potevamo procedere in sicurezza per ancora
circa 20 km. Così abbiamo girato attorno alla barriera e abbiamo
proceduto con cautela, cercando apprensivamente un ponte, collassato
o no. Abbiamo visto qualche piccola pianta nel nostro viaggio nel
canyon, in posti vicini ma inaccessibili a causa della strada interrotta, così
abbiamo dovuto tornare indietro, ma dopo poco più di 20 km siamo
giunti ad un nuovo ponte che attraversava la vecchia strada su cui
stavamo viaggiando, chiaramente era un ponte di una strada nuova
ancora incompleta. Sul lato sinistro della strada su un grande pendio
presso il nuovo ponte abbiamo visto una colonia di Ferocactus lindsayi
abbastanza grande. Le piante, in piena fioritura come per celebrare
la nostra visita, erano raggiungibili tramite l'arrampicata su rocce
distanti e pericolose. C'erano parecchie centinaia di piante, dalle piccole
piantine alle piante di circa 15 cm. di diametro, e qualche pianta matura
di circa 80 cm. di altezza o più, qualcuna con uno o due polloni
alla base.
A conferma della località ostile Niall McCarten dopo una visita lì, scrisse
di questo nell'US Journal del 1973 sotto il titolo "Una visita alla valle del
piccolo diavolo", cioè una traduzione letterale del nome Infiernillo.
Dato che è stato lì nel periodo estivo ha confermato che il nome era
appropiato.

La pianta è stata descritta come globosa o leggermente cilindrica, il
corpo alto 60 cm., 40 cm. di diametro, verde glauco, con costolature
da 13 a 18. Ci sono 5 o 6 spine radiali, lunghe da 25 a 30 mm, e una
spina centrale, lunga 45 mm, dritta, non appiattita. I fiori sono gialli,
lunghi 50 mm, ampi 34mm, con stigmi gialli.
I frutti sono ovoidali, lunghi circa 15 mm, rosso brillanti, asciutti
interiormente e un poro basale. I semi sono distintivi, lunghi 1 mm,
elongati, ricurvi, marroni scuri o neri, sottili se comparati a quelli degli
altri Ferocactus e a forma di boomerang.

Riportato dallo stato Messicano di Michoacàn, Rio Balsas, sud est di
Apatzingan, a Infiernillo; la strada da Uruapan a Infiernillo,
Presa de Infiernillo, Cuenca del Balsas, Paso de Chivo; a 250-300 metri
di altitudine.

SEZIONE: Ferocactus
GRUPPO: Ferocactus Pottsii
:)