Copiapoa humilis

(Phil.) Hutchison (1953)

Le foto dei cactofili

  Data Autore FN Foto
vedi 06-2008 Momy  1
vedi 04-2008 Chef 56   1

Sinonimi nomenclaturali e filogenetici

Copiapoa humilis ssp. longispina (F.Ritter) Doweld (2002)Copiapoa humilis v. paposoensis (F.Ritter) A.E.Hoffm. (1989)Copiapoa humilis v. longispina (F.Ritter) A.E.Hoffm. (1989)Copiapoa paposoensis F.Ritter (1980)Copiapoa longispina F.Ritter (1963)Echinocactus humilis Philippi (1860)

Note cactofile su Copiapoa humilis

di cactus

Queste Copiapoa sono piante comunissime e facili da coltivare.

Fioriscono già dopo pochi anni di vita.

Nonostante siano facili da reperire in commercio perchè facili da riprodurre, in natura vivono in habitat estremi e a quote elevate, cosicchè non è facile incontrarne; sono tra le piante che vivono più a nord del cile dove comincia il vero e proprio deserto.

Devono essere piante molto buone da mangiare visto che in natura sono prede di diversi animali e in coltivazione spesso mi vengono rosicchiate dalle malefiche lumache.

Emettono nuovi getti con molta facilità anche quando vengono recise parti consistenti, dalle letture sembra che sia una di quelle Copiapoa che quando vengono completamente divorate dagli animali, dalla radice napiforme producano un nuovo corpo. Non ho mai sperimentato....

Anche la Calderana ha questa caratteristica.

Le radici invece sono molto delicate. Occorre fare molta attenzione ai rinvasi e a non dare troppa acqua.
Il vaso deve essere profondo.