Ferocactus pilosus

(Galeotti ex Salm-Dyck) Werderm. (1933)

Le foto dei cactofili

Data Autore FN Foto
vedi 03-2014 Leo   1
vedi 09-2012 Anonymous   1
vedi 09-2010 The mexican   1
vedi 05-2010 Kelidra   1
vedi 01-2010 Cuggio   1
vedi 09-2009 Anonymous   1
vedi 03-2009 Lilson SB1619 1
vedi 01-2009 Dr. kakkro   1
vedi 10-2008 Anonymous   2
vedi 09-2008 Anonymous   1
vedi 03-2008 Fegele   1

Sinonimi

Nomenclaturali

Ferocactus stainesii v. pilosus (Galeotti ex Salm-Dyck) Backeb. (1961)Ferocactus pilosus (Galeotti ex Salm-Dyck) Werderm. (1933) (*)Echinocactus pilosus Galeotti ex Salm-Dyck (1850)

Filogenetici

= Ferocactus piliferus f. flavispinus (hort. ex Schelle) G. Unger (1986) = Echinocactus pilosus f. flavispinus hort. ex Schelle (1926) = Echinocactus stainesii Hook. (1845) = Ferocactus piliferus (Lem. ex C.Ehrenb.) G. Unger (1986) = Echinocactus piliferus Lem. ex C. Ehrenb. (1848) = Ferocactus piliferus v. stainesii (Salm-Dyck) G. Unger (1986)Testo = Ferocactus stainesii (Salm-Dyck) Britton & Rose (1922) = Echinocactus pilosus v. stainesii Salm-Dyck (1850) = Ferocactus stainesii v. pringlei (J.M. Coult.) Backeb. (1961) = Ferocactus pringlei (J.M. Coult.) Britton & Rose (1922) = Echinocactus pringlei (J.M. Coult.) Rose (1906) = Echinocactus pilosus v. pringlei J.M. Coult. (1896)

Nomenclatura

Fonte : The International Plant Names Index (2012)
Nome completo : Cactaceae Ferocactus pilosus (Galeotti ex Salm-Dyck) Werderm.

Indice GRAY

Identificativo GRAY 1156604-2 versione 1.4

Classificazione

Classe spec.
Sinonimo Cactaceae Echinocactus pilosus Galeotti in Salm-Dyck
Ibrido No

Indice KEW

Identificativo KEW 133173-1 versione 1.2.1.5

Bibliografia

Pubblicazione Repert. Spec. Nov. Regni Veg. Sonderbeih. C t. 72. 1933
Autore Werderm.
Anno 1933
Pagina 72
Argomento della citazione unknown

Classificazione

Classe spec.
Ibrido No


Pubblicazioni correlate

Ferocactus stainesii v. pilosus


Pubblicazione Cactaceae (Backeberg)
Autore Backeb.
Anno 1961
Collazione 5: 2702

Echinocactus pilosus


Autore Galeotti in Salm-Dyck


Note cactofile su Ferocactus pilosus

di Anonymous

FEROCACTUS PILOSUS

Questa specie è molto bella e colorata, con spine radiali simili a capelli
bianchi, che contrastano con le bellissime spine centrali rosso brillante,
e quando appaiono i fiori gialli e rossi, l'intera pianta sembra come
andare a fuoco.
Le piante crescono nelle Canary Island in ideali condizioni per lo sviluppo
di forti spine.
Può fiorire alla misura di 25 cm. di diametro e altezza, se gli vengono
date adeguate condizioni climatiche.

E' uno dei più grandi di questo genere, facendo corpi individuali
discretamente larghi, ma più che altro si nota perche in habitat naturale
cresce in gruppetti, che uniti fanno circa 3 metri di diametro.

E' descritto come solitario o che cresce in gruppetti, con corpi alti fino a
3 metri, 50 cm di diametro, con costolature da 13 a 20.
Ha numerose spine radiali simili a capelli bianchi, sebbene queste siano
qualche volta assenti.
Ci sono 6 o 12 spine centrali, lunghe 50mm forti, solitamente rosse
(ma ci sono anche piante con spine gialle), più o meno dritte.
I fiori sono dal giallo al rosso, a forma di tazza, lunghi 4 mm
larghi 25mm, i petali rimangono più o meno eretti, gli stigmi sono gialli.
I frutti sono ovoidali, gialli lunghi da 30 a 40 mm, coperti con brattee
rotonde, carnose e acide, (commercializzate come per i limoni).
I semi sono lunghi 1,75 mm, marrone scuro.

Il nome preferito da Unger è Ferocactus Piliferus, e quota la descrizione
di Lemaire ex Ehrenberg del 1848, che predata la prima valida
descrizione di Echinocactus pilosus di 2 anni.
Ma Taylor rifiuta questo nome, giudicandolo inadeguato, e visto che
Ferocactus pilosus è più usato come nome, viene favorito.
Questo nome ha precedenti come Ferocactus stainesii che è un nome
alternativo a questa specie, ma che è stato invalidato a partire dal
1922. Ferocactus stainesii è anche utilizzato (non correttamente)
come variante di Ferocactus pilosus in cui mancano le spine radiali;
comparando la descrizione dei 2, di Britton e Rose, si vede come il
primo differisce dal secondo nelle costolature più distanziate,
le areole più separate, le spine di colore più cupo, più numerose,
qualche volta curvate, due di loro appiattite, e i capelli bianchi.

Riportato dagli stati Messicani di San Luis Potosì ( Est di San Luis Potosì
Guadalcazar crossing, Huizache, Bonita, Zaragoza de Solis,
La Jolla, Ciudad Maiz, Matehuala, Catorce), Zacatetcas ( Concepcion
del Oro, Cedros), Durango (Cerro Viznaga vicino San Bartolo),
Nuevo Leon (Ascension, Aramberri, Escondido, San Roberto, tra
Santillo e Nuncio), Coahuila ( sulla strada tra Santillo e Nuncio, Viesca,
Parras, Ramon Arispe, Carneros, Saltillo, Sierra de Parras, Jimulco),
Tamaulipas ( Lano de los Azua ); solitamente in terreni sabbiosi e
piatti, a 1200-2400 metri di altitudine. E' una specie diffusa.

SINONIMI: Echinocactus piliferus; Echinocactus pilosus;
Echinocactus pilosus v. pringlei; Echinocactus pilosus v. stainesii;
Ferocactus piliferus; Ferocactus piliferus v. flavispinus;
Ferocactus piliferus v. stainesii, Ferocactus pilosus v. stainesii;
Ferocactus pringlei; Ferocactus stainesii;
Ferocactus stainesii v. haematacanthus;
Ferocactus stainesii v. pilosus; Ferocactus stainesii v. pringlei.

SEZIONE: Ferocactus
GRUPPO: Ferocactus robustus
:)

Altre specie del genere ferocactus

Descrizione originale ferocactus pilosus